IL MASSAGGIO CONNETTIVALE SCIOGLIE TENSIONI PROFONDE?

IL MASSAGGIO CONNETTIVALE SCIOGLIE TENSIONI PROFONDE?

Benefici del massaggio CONNETTIVALE

Soffri di tensioni profonde? Scopri l’esperienza del massaggio connettivale che fu inventato da Elisabeth Dicke nel 1929. La fisioterapista tedesca soffriva di disturbi circolatori serissimi agli arti inferiori e le fu consigliata come soluzione addirittura l’amputazione! Elisabeth , non avendo nulla da perdere, applicò su se stessa, autonomamente, delle trazioni manuali e automassaggi quotidiani ed ottenne un miglioramento netto sia nella terapia del dolore che nell’eliminazione completa dei sintomi.

Quando si esegue?

Come rimedio per ridurre il dolore contro i disturbi che interessano i muscoli e le articolazioni: cellulite, rilassamento cutaneo, smagliature, cicatrici, stimola i tessuti infiammati, riduce l’accumulo di liquidi, disturbi del tessuto connettivo, postura scorretta, contratture, rigidità o tensioni muscolari e ridotta mobilità articolare.

Come si esegue?

Utilizzando: dita, nocche, avambraccio, gomito. Consiste principalmente in 3 manovre: manovra cutanea, manovra della fascia e manovra dello scollamento. L’intento principale è quello di scavare e allentare, a livello muscolare, le tensioni in modo da liberare il paziente, oltre che dalle contratture, anche dal dolore e dalle tossine che si sono accumulate nei vari strati. Quando stimoliamo il tessuto connettivale, grazie ai suoi collegamenti con il sistema nervoso centrale, provochiamo reazioni positive anche in organi situati più lontani dal punto specifico che abbiamo trattato.

Scroll Up